Licenza di Porto di Fucile per il Tiro a Volo

Documenti necessari per il rilascio od il rinnovo della Licenza di Porto di Fucile per il Tiro a Volo (per residenti in provincia di Trento) È sempre opportuno verificare presso l'Autorità competente per territorio che non siano sopravvenute modifiche alla documentazione sottoelencata.

Domanda in bollo da 14,62€ diretta alla Questura od al Commissariato di Polizia di Stato competente (specificare se rilascio o rinnovo, generalità complete, professione, telefono);
Certificato medico redatto dalla U.S.L. competente, in bollo da 14,62€, conforme a quanto disposto dall'art. 35 del T.U.L.P.S. e dall'art. 1 del D.M. Sanità 28 aprile1998 (G.U. n. 143 del 22 giugno1998), attestante che il richiedente non è affetto da malattie mentali o da vizi che ne diminuiscano, anche temporaneamente, la capacità di intendere e di volere;

Due fotografie formato tessera, recenti ed a capo scoperto, di cui una autenticata;

Versamento di € 1,26 sul c/c N. 6064 intestato a Tesoreria Provinciale dello Stato - sezione di Perugia-, indicando nella causale "Costo libretto porto d'armi";

Una marca da bollo da 14,62€;

Fotocopia del congedo militare in carta libera, oppure Certificato di Abilitazione al Maneggio d'Armi rilasciato da una Sezione del Tiro a Segno Nazionale (se rilascio);

Libretto e licenza scaduti (se rinnovo).

Per i residenti in comune ove non sia presente Questura o Commissariato di P.S., la documentazione deve essere presentata al Comando della Stazione dei Carabinieri competente per territorio, il quale provvederà all'invio alla Questura o Commissariato di P.S.